25 maggio, Giornata internazionale dei bambini scomparsi: “Non può scomparire la speranza”

Telefono Azzurro promuove un confronto tra istituzioni, media ed esperti nazionali e internazionali per rispondere a un fenomeno in crescita nonostante i lockdown nazionali. 

Ogni anno in Europa scompaiono circa 250.000 bambini e adolescenti

116 000, Numero Unico Europeo per Minori Scomparsi, attivo in tutti gli Stati Membri, raccoglie le segnalazioni relative a scomparsa, avvistamento e ritrovamento di bambini e adolescenti 

 

 

  • Nel pomeriggio si discuterà della scomparsa di bambini e adolescenti come fenomeno globale, con un focus particolare su minori stranieri non accompagnati e sull’importanza della collaborazione transnazionale e del ruolo dei network internazionali.

 

  • All’evento, aperto dagli interventi di Ernesto Caffo, Università di Modena e Reggio Emilia, Membro della Commissione Pontificia per la Tutela dei Minori e Presidente di Telefono Azzurro, e di Silvana Riccio, Commissario Straordinario del Governo per le persone scomparse, sono intervenuti, tra gli altri: Maria Edera Spadoni, Vice Presidente della Camera dei Deputati, Luciana Lamorgese, Ministro dell’Interno, Elena Bonetti, Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, Luigi di Maio, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Licia Ronzulli, Presidente della Commissione Bicamerale sull’Infanzia e l’Adolescenza, Matteo Piantedosi, Prefetto di Roma, e Vittorio Rizzi, Vice Capo della Polizia.
  • Dal 2009 è attivo il servizio 116 000 – Numero Unico Europeo per Minori Scomparsi – istituito dalla Commissione Europea e attivo in tutti gli Stati membri. L’hotline raccoglie le segnalazioni relative ad adolescenti scomparsi e collabora con le Forze dell’Ordine e con le altre linee europee alla risoluzione dei casi e alla tutela dei diritti dei minori in difficoltà.

 

Roma, 25 maggio 2021 – La pandemia non ha frenato il numero di bambini e adolescenti che scompaiono. A livello nazionale, europeo e globale i casi di fuga, sottrazione e scomparsa di minori hanno infatti ripreso ad aumentare non appena sono state allentate le misure di contenimento del contagio più stringenti e limitative della libertà di movimento.

Secondo uno studio della Commissione Europea, ogni anno in Europa sono circa 250.000 i bambini e gli adolescenti che scompaiono: un bambino ogni due minuti. Circa il 60% sono adolescenti che si allontanano da casa a causa di situazioni di abuso, violenza o disagio, il 23% è vittima di sottrazione nazionale e/o internazionale mentre il 10% è un minore straniero non accompagnato (arrivato in Europa senza il supporto di un genitore o di un tutore) a rischio di cadere vittima di tratta e sfruttamento. Inoltre, secondo i dati raccolti da Missing Children Europe, un caso su sei di minori scomparsi ha carattere transnazionale.

Spesso sono gli abusi sessuali (online e offline), i disagi di natura psichica e relazionale, e anche le difficoltà economiche a rappresentare fattori di rischio per i casi di scomparsa. Per questo oggi occorre fare di più non solo per rispondere ma anche per prevenire il verificarsi di tali eventi” ha dichiarato il prof. Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro. “Per farlo è fondamentale che i bambini e gli adolescenti, soggetti titolari di diritti inalienabili e universali, vengano riportati al centro dell’agenda politico-istituzionale. Occorre inoltre una solida rete a livello nazionale ed internazionale che veda la collaborazione stretta tra tutti i 116 000 attivi in Europa, le Istituzioni, le Forze dell’Ordine e aziende” ha concluso il Professor Caffo.

Partendo dai dati riportati dalla Commissione Europea, in occasione della Giornata internazionale dei bambini scomparsi, si è tenuto oggi a Palazzo Valentini a Roma un confronto tra istituzioni, media, esperti nazionali e internazionali promosso da Telefono Azzurro. L’evento, trasmesso in diretta streaming sul sito azzurro.it, sulla pagina Facebook di Telefono Azzurro, su Interno.gov.it e su commissari.gov.it e su Ansa, media partner dell’iniziativa, si è aperto con i saluti istituzionali di: Maria Edera Spadoni, Vice Presidente della Camera dei Deputati, Luciana Lamorgese, Ministro dell’Interno, Elena Bonetti, Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, Luigi di Maio, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Anna Macina, Sottosegretaria alla Giustizia, Silvana Riccio, Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse, Giuseppe Vicanolo, Comandante in Seconda della Guardia di Finanza, Licia Ronzulli, Presidente della Commissione Bicamerale sull’Infanzia e l’Adolescenza,  e Matteo Piantedosi, Prefetto di Roma.

Alla sessione della mattina, focalizzata sul sistema italiano di ricerca dei minori scomparsi e sul ruolo delle aziende, della società civile e dei media, sono intervenuti: Michele di Bari, Capo Dipartimento Libertà Civili e Immigrazione, Ilaria Antonini, Capo Dipartimento per le Politiche della Famiglia, Giuseppe Zafarana, Comandante Generale della Guardia di Finanza, Monsignor Sánchez Sorondo, Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze e della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, Laura Lega, Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento della Protezione Civile, Alessandro Pansa, Presidente TI Sparkle, Irene Valotti, Referente 116000 – Telefono Azzurro, Angelo Mazzetti,  Responsabile Relazioni Istituzionali di Facebook Italia, Annalisa Spiezie, News Mediaset, Tonia Cartolano, Sky Tg24, Giacomo Massai, Country Manager di Euronet Italia, Giovanni Fabi, Direttore della Protezione Aziendale Gruppo Ferrovie dello Stato e una testimonianza video dell’ A.S. Roma (Missing Children Social Campaign).

Alla sessione del pomeriggio, dedicata alla scomparsa di bambini e adolescenti come fenomeno globale (con particolare focus su minori stranieri non accompagnati), intervengono: Vittorio Rizzi, Vice Capo della Polizia di Stato – Direttore Centrale della Polizia Criminale, Siobhán Mullally, Relatrice Speciale delle Nazioni Unite sulla Tratta di Esseri Umani, in particolare donne e minori, Antonio Lopez Isturiz White MEP, Vice-Chair of the Intergroup on Children’s Rights, EPP Secretary General, Franz B. Humer, Presidente International Center for Missing and Exploited Children, Maud de Boer Buquicchio, Presidente di Missing Children Europe ed ex Relatrice Speciale delle Nazioni Unite sulla tratta e sullo sfruttamento sessuale di minori, Rev.do Christopher Mahar, Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, Marcelo Suárez-Orozco, Accademico della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali e Cancelliere dell’Università di Boston, Caroline Humer, Vice President International Center for Missing & Exploited Children, John E. Bischoff III, National Center for Missing and Exploited Children, Elvira Tassone,  Commissario di Polizia della Direzione Centrale Anticrimine, Costas Yannopoulos, Presidente di The Smile of the Child, Sofia Mahjoub, Policy Coordinator, Child Focus Belgium e Lucia Tejero, Responsabile del Servizio 116000, Fondazione ANAR.

L’evento si è concluso con gli interventi di Silvana Riccio, Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse, e del Prof. Ernesto Caffo, Università di Modena e Reggio Emilia, Membro della Commissione Pontificia per la Tutela dei Minori e Presidente di Telefono Azzurro.

Su Azzurro.it è disponibile il dossier dedicato al tema e lo spot diffuso da oggi.

 

25 Maggio 2021

Sempre al tuo fianco

Nessun problema è troppo grande o troppo piccolo. Siamo qui per te 24 ore al giorno, 7 giorni a settimana.

Chiama 19696

Quando hai bisogno di parlare, chiamare è il modo più veloce

Chatta con noi

Connettiti con un nostro operatore in real-time con la nostra webchat

Scrivici

Preferisci scriverci? Nessun problema, contattaci via e-mail

Clicca e Segnala

Hai trovato
contenuti illeciti
e/o inadeguati?