Venerdì 12 e sabato 13 novembre, si terrà la due giorni di evento organizzato da Telefono Azzurro e Comune di Treviso nella cornice del Salone del Palazzo dei Trecento, “Dalla Carta al Patto di Treviso. Trent’anni dopo sempre dalla parte dei più piccoli”.

All’evento parteciperanno gli stakeholder che a vario titolo sono coinvolti nella governance della mediasfera, con l’intento di celebrare, a 30 anni dalla firma, la centralità e l’attualità della Carta di Treviso, protocollo firmato da Ordine dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa Italiana e Telefono Azzurro, aggiornando i temi di questo fondamentale documento ai nuovi interrogativi sul rapporto fra minori, informazione e web che le piattaforme social hanno elevato alla soglia dell’urgenza.

Il nuovo Patto di Treviso è un decalogo che, insieme alla Carta di Treviso, costituirà il punto di inizio per aggiornare le maglie della tutela di bambini e adolescenti alle esigenze del mondo attuale, basato su dinamiche sempre più complesse e a cui il mondo dell’informazione deve rispondere con cosapevolezza.

PROGRAMMA

Venerdì, 12 novembre 

Saluti istituzionali – ore 09:30 

  • Mario Conte, Sindaco di Treviso 
  • Ernesto Caffo, Presidente di Fondazione S.O.S il Telefono Azzurro Onlus 

Moderatrice: Chiara del Gaudio, giornalista Rai 

Sessione 1 – Passato, presente e futuro dei media tra sfide e opportunità – ore 10:00-10:30 

  • Maurizio Ferraris, Professore di Filosofia Teoretica, Università degli Studi di Torino Martina Pennisi, giornalista del Corriere della Sera 
  • Matteo Flora, Professore a contratto in Corporate Reputation, Fondatore della Società Leader di  Reputazione Digitale, Hacker 

Sessione 2 – Telefono Azzurro e Treviso, ieri, oggi e domani dalla parte dei più giovani – ore 10:30-11:00 

Tematiche: a 30 anni dalla firma della Carta di Treviso, Telefono Azzurro, il Comune di Treviso e i  protagonisti della mediasfera si riuniscono per stringere un’alleanza volta a rispondere ai nuovi  interrogativi sul rapporto fra minori, informazione e web.  

  • Ernesto Caffo, Presidente di Fondazione S.O.S. il Telefono Azzurro Onlus 
  • Franco Elisei, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti delle Marche 
  • Giuseppe Magno, docente di Legislazione a tutela dell’infanzia e dell’adolescenza nell’Università di  Roma, La Sapienza 
  • Gloria Tessarolo, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Treviso 

Moderatore: Daniele Grassucci, Co-fondatore skuola.net 

Sessione 3 – Noi speriamo che ce la caviamo (se ci aiutate). Entusiasmi, timori, speranze e  richieste dei più giovani a confronto con media e istituzioni – ore 11:00-13:00 

Tematiche: con il sopraggiungere delle piattaforme di condivisione social e streaming, la  comunicazione ha subito una vera e propria rivoluzione. Risulta necessario quindi il coinvolgimento  degli studenti, che in questa partita diventano soggetto e oggetto della comunicazione. In un dibattito  tra ragazzi ed istituzioni, rappresentanti del mondo della produzione gestione dei contenuti, autorità  garanti, verrà discusso in particolare il rapporto fra giovani e media, oltre a tematiche quali nuove  tecnologie, utilizzo degli algoritmi, comprensione delle fake news…  

  • Sergio e Francesco Manfio, soci fondatori del Gruppo Alcuni 
  • Salvatore Ciro Conte, settore educazione di Telefono Azzurro 
  • Studenti, Consulte Provinciali degli studenti e collegamento con scuole italiane 
  • Saranno presenti rappresentanti delle istituzioni, delle autorità garanti, del terzo settore e  della società civile, degli ordini professionali e delle aziende: 
  • Valeria Setti, Coordinatrice della Commissione europea per i Diritti dell’Infanzia Giancarlo Leone, Presidente dell’Associazione Produttori Audiovisivi 
  • Pierluigi Lanzarini, CEO e Founder Campustore 
  • Iside Castagnola, Commissione media e minori 
  • Francesco Gallo, Forum delle Associazioni familiari 
  • Rappresentanti della Federazione Nazionale della Stampa Italiana e dell’Ordine dei Giornalisti 

Moderatrice: Chiara Del Gaudio, giornalista Rai 

Sessione 4 – Raccogliere la sfida, unire le forze e rendere i media a misura dei più  giovani. Ripartiamo da Treviso: un’alleanza multistakeholder nell’interesse dei più giovani ore 15.00-18.00

Tematiche: dopo gli interventi istituzionali, verranno riprese le riflessioni emerse durante i lavori  della mattina insieme agli studenti che daranno vita a un’occasione di confronto per la stipulazione  del nuovo Patto di Treviso. 

  • Ernesto Caffo, Presidente di Fondazione S.O.S il Telefono Azzurro Onlus 
  • Elena Bonetti, Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia 
  • Carla Garlatti, Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza 
  • Manuela Lanzarin, Assessore alla Sanità e alle Politiche Sociali della Regione del Veneto Paolo Benanti, Professore, Pontificia Università Gregoriana 
  • Guido Scorza, componente del Garante per la Protezione dei Dati Personali 
  • Martina Colasante, Government Affairs and Public Policy Manager Google
  • Angelo Mazzetti, Head of Public Policy – Italy, Greece, Malta and Cyprus – Meta
  • Daniele Abate, Public Affairs Manager, H-Farm 
  • On. Sandra Cioffi, Presidente del Consiglio Nazionale degli Utenti 
  • Jacopo Marzetti, Presidente del Comitato Media e Minori 
  • Adriano Bordignon, Presidente del Forum delle Associazioni familiari del Veneto
  • Daniele Grassucci, Co-fondatore skuola.net 
  • Maurizio Milan, Presidente Associazione Italiana Formatori 

Sabato, 13 novembre 

Moderatore: Daniele Chieffi, giornalista 

Sessione 1 – ore 09:00-11:00 

Tematiche: tenendo sempre in considerazione il principio di difendere l’identità, la personalità e i  diritti dei minorenni, i lavori si concluderanno con l’elaborazione di un manifesto, il Patto di Treviso,  un aggiornamento della precedente Carta, che possa costituire la base di futuri impegni per la tutela  dei minori nel nuovo ecosistema informativo. 

  • Mario Conte, Sindaco di Treviso 
  • Maria Rosaria Laganà, Prefetto di Treviso 
  • Mons. Michele Tomasi, Vescovo di Treviso 
  • Carlo Nordio, Magistrato  
  • Ginevra Cerrina Feroni, Vice Presidente del Garante per la Protezione dei Dati
  • Sergio Russo, Vice-Questore della Polizia Postale
  • Barbara Sardella, Direzione dell’Ufficio VI – Ambito Territoriale di Treviso dell’USR Veneto

Sessione 2 – ore 11:30-12:30 

Tematiche: partendo da Treviso, con la collaborazione e il supporto dell’Intergruppo per i Diritti dei  Minori, il Patto di Treviso avrà un’eco di portata europea che manterrà alta l’attenzione sull’uso e  sulla comprensione delle telecomunicazioni nelle generazioni future. 

  • Emilio Puccio, Segretario Generale dell’Intergruppo per i Diritti dei Minori 
  • Dubravka Suica, Vicepresidente della Commissione europea 
  • Caterina Chinnici, Co-presidente dell’Intergruppo per i Diritti dei Minori 
  • Gianantonio Da Re, Europarlamentare e membro dell’Intergruppo per i Diritti dei Minori
  • Dragos Pislaru, Membro dell’Intergruppo per i Diritti dei Minori 
  • Patrizia Toia, Membro del Parlamento Europeo 

Conclusioni – ore 12:30-13:00 

  • Mario Conte, Sindaco di Treviso 
  • Franco Elisei, Ordine dei Giornalisti 
  • Carlo Nordio, Magistrato e giornalista 
  • Ernesto Caffo, Presidente di Fondazione S.O.S. il Telefono Azzurro Onlus 
  • Guido Scorza, componente del Garante per la Protezione dei Dati Personali

 

DIRETTA

PARTE 1

12 novembre; ore 9:30-13:30

“Dalla Carta al Patto di Treviso. Trent’anni dopo, sempre dalla parte dei più piccoli”

PARTE 2

12 novembre; ore 15.00-18.00

“Raccogliere la sfida, unire le forze e rendere i media a misura dei più giovani”

PARTE 3

13 novembre; ore 9:00-13:00

“Il nuovo Patto di Treviso, un’alleanza per rendere la mediasfera a misura di bambino”

11 Novembre 2021

Potrebbe interessarti anche...

Sempre al tuo fianco

Nessun problema è troppo grande o troppo piccolo. Siamo qui per te 24 ore al giorno, 7 giorni a settimana.

Chiama 19696

Quando hai bisogno di parlare, chiamare è il modo più veloce

Chatta con noi

Connettiti con un nostro operatore in real-time con la nostra webchat

Scrivici

Preferisci scriverci? Nessun problema, contattaci via e-mail

Clicca e Segnala

Hai trovato
contenuti illeciti
e/o inadeguati?