Sempre al tuo fianco

Nessun problema è troppo grande o troppo piccolo. Siamo qui per te 24 ore al giorno, 7 giorni a settimana.

Chiama 19696

Quando hai bisogno di parlare, chiamare è il modo più veloce

Chatta con noi

Connettiti con un nostro operatore in real-time con la nostra webchat

Scrivici

Preferisci scriverci? Nessun problema, contattaci via e-mail

Clicca e Segnala

Hai trovato
contenuti illeciti
e/o inadeguati?

Corsi di formazione

L’associazione S.O.S. Il Telefono Azzurro Onlus organizza momenti di informazione-sensibilizzazione per i genitori e insegnanti. Scuola e Famiglia rivestono infatti un ruolo decisivo nella crescita e nel processo di socializzazione dei bambini e dei ragazzi, ed è quindi importante valorizzare il ruolo di questi attori coinvolti tanto nella prevenzione, quanto nella rilevazione e nella gestione quotidiana di situazioni di disagio. Gli incontri sono tenuti da professionisti esperti sulla tematica di interesse. I corsi, destinati agli insegnanti di Scuola Primaria e Secondaria ed ai genitori, vertono su alcune delle problematiche concernenti l’infanzia e l’adolescenza, come abuso e maltrattamento, disagio del minore straniero, bullismo e rischi di Internet.

Il rapporto di reciproca collaborazione tra Telefono Azzurro e il mondo della scuola è attivo fin dalla nascita dell’associazione e, nel 2005, si è tradotto in un accreditamento di Telefono Azzurro quale Ente di formazione riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Per un’associazione come Telefono Azzurro, informare, sensibilizzare e divulgare la cultura della tutela dell’infanzia è un obiettivo primario. Facendo affidamento sulle competenze acquisite in 30 anni di attività, Telefono Azzurro realizza progetti di formazione rivolti alle diverse figure che possono entrare in contatto con le problematiche dell’infanzia e dell’adolescenza, come genitori, insegnanti, figure educative, forze dell’ordine, personale sanitario.

Telefono Azzurro collabora alla realizzazione delle attività formative del Master di II livello “La valutazione e l’intervento in situazioni di abuso all’infanzia e pedofilia”. Il Master è organizzato dall’Università di Modena e Reggio Emilia ed è rivolto a tutti coloro che si occupano o intendono occuparsi di abuso infantile: permette di acquisire gli strumenti teorici e metodologici utili ad operare nelle situazioni in cui si profila il rischio o si verifica un abuso.  La figura professionale che questo Master intende formare possiede una buona capacità di progettare un intervento preventivo, di operare in ambito psico-forense, e di realizzare percorsi di intervento, integrando il proprio operato con quello degli altri professionisti.

Da più di 26 anni Telefono Azzurro crea occasioni collabora con le scuole promuovendo percorsi educativi per bambini e ragazzi. I laboratori sono rivolti alla Scuola dell’Infanzia, alla Scuola Primaria ed alle Scuole Secondarie e sono differenziati per fasce d’età, nel rispetto delle esigenze che caratterizzano i destinatari nelle diverse fasi dello sviluppo.

Telefono Azzurro propone una metodologia attiva, che prevede attività diverse come giochi di gruppo, giochi di ruolo, utilizzo di nuove tecnologie, attività grafico-manipolative, problem solving, attività di discussione e narrazione. Tra le attività svolte, distinte in laboratori ed incontri di informazione, ci sono le tematiche della multiculturalità, del bullismo e dell’uso consapevole di internet.

L’Associazione ha creato al proprio interno un’area per lo sviluppo della formazione a distanza composta da esperti di contenuto, di metodo e di tecnologia.

L’obiettivo è sviluppare nuovi “linguaggi” formativi e trasferire anche attraverso le nuove tecnologie il proprio know how raggiungendo quanti più destinatari con costi contenuti.

L’utilizzo dei new media permette la creazione di ambienti formativi che ampliano le opportunità di apprendimento da parte di un numero indefinito di potenziali fruitori. Telefono Azzurro ha scelto di privilegiare una didattica attiva e quindi l’uso di videoconferenze e di aule virtuali che consentano il confronto e lo scambio tra soggetti in formazione anche da città diverse, favorendo la creazione di reti integrate.

Attività sul territorio

Dal 1993 Telefono Azzurro promuove e realizza -senza alcun finanziamento pubblico – il progetto “Bambini e carcere”, rivolto alla tutela di quei bambini di cui uno o entrambi i genitori sono detenuti. 

Team Emergenza si avvale della presenza di professionisti appositamente formati, che intervengono 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno, a fianco delle Agenzie del territorio, nelle situazioni in cui dei minori siano vittime o testimoni di violenze..

Il Progetto “Tetto Azzurro” nasce nel 1999 e risponde allo specifico obiettivo di fornire le migliori cure ai bambini e adolescenti italiani e stranieri che hanno subito il trauma dell’abuso, strutture che garantiscono e ascoltano il minore.

Attività Internazionali

Telefono Azzurro partecipa attivamente ad alcuni dei principali network internazionali in difesa dei diritti dei minori.

Principali progetti di cui Telefono Azzurro è partner

  • Programma Daphne finalizzato al confronto delle modalità operative delle principali Helplines europee per la promozione di un servizio di ascolto fondato su medesimi principi di qualità e di efficienza

 

  • Progetto Ombudsperson per la promozione della figura del Garante europeo per i diritti dei minori e per l’individuazione dei criteri minimi di qualità per il funzionamento dei servizi per l’infanzia nel pieno rispetto della Convenzione internazionale dei Diritti del Bambino

 

  • Programma Hippocrates per la promozione di un metodo di qualità per il trattamento dei minori che hanno commesso reati

 

  • Programma Safeborders per la creazione di un network europeo per la realizzazione di campagna transnazionali di sensibilizzazione per l’utilizzo sicuro di Internet da parte dei bambini

 

  • Programma e-Safe per la promozione di interventi contro la diffusione di siti illegali e la promozione di metodologie di ascolto innovative come per esempio la comunicazione sincrona ed asincrona in rete (chat, e-mail ecc.).

 

  • Programma The Connecting Europe Facility (CEF) – Safer Internet, co-finanziato dalla Commissione Europea e che si realizza nel Progetto Generazioni Connesse (SIC ITALY II), finalizzato a rendere Internet un luogo più sicuro per gli utenti più giovani, promuovendone un uso positivo e consapevole.