Reagire alle prepotenze non è semplice, ma ci sono molte cose che potresti fare. 

Cerca di non vergognarti della situazione, non sei tu a dover provare imbarazzo per quello che succede. Non c’è motivo per cui qualcuno debba disturbarti, parlare male di te o umiliarti. Non ne hai colpa.

Non chiuderti in te stesso è essenziale. L’isolamento non è una soluzione: al contrario potrebbe aumentare la tua sofferenza.

Rispondere “con la stessa moneta” rischia di peggiorare la situazione.

Ricorda: chi mette in atto comportamenti di prepotenza è una persona che andrebbe aiutata perchè non conosce dei modi diversi per esprimere i suoi bisogni: tenerne conto potrebbe aitarti a confidarti affinchè un adulto possa intervenire e farsene carico.

Chiedere aiuto è un tuo diritto ed è il primo passo per risolvere la situazione e riacquisire la serenità.

Parlare di ciò che succede con la tua famiglia e/o con i tuoi insegnanti non significa fare la spia ma, al contrario, ti permetterà di alleggerire le tue preoccupazioni.

Rivolgiti a Telefono Azzurro per avere consigli o se vuoi parlare con qualcuno di quello che ti è accaduto: una persona esperta di cui ti puoi fidare, che conosce bene i bisogni dei bambini e dei ragazzi è sempre disponibile ad ascoltarti e a darti un aiuto.

Puoi trovarci al numero 1.96.96, gratuito ed attivo tutti i giorni h24 oppure sulla chat (accessibile da questo link) attiva dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 22.00; sabato e domenica dalle 8.00 alle 20.00.

10 Novembre 2019

Potrebbe interessarti anche...

Ragazzi

Editoriale

Hai mai litigato con un amico o gli hai mai fatto uno scherzo? È una cosa frequente, che avviene sempre tra ragazzi che si conoscono bene. Il bullismo invece non è un gioco, è una prepotenza fisica e verbale messa in atto da una persona che andrebbe aiutata a capire che sta sbagliando.

Scopri di più

Ragazzi

Pubblicazione

Intenzionalità. C’è la volontà nel perseguitare la vittima, metterla in difficoltà o a disagio.

Scopri di più

Ragazzi

Pubblicazione

Non basta un episodio. Un ragazzo è oggetto di bullismo quando viene esposto, ripetutamente nel corso del tempo, alle azioni offensive messe in atto volutamente da uno o più compagni.

Scopri di più

Sempre al tuo fianco

Nessun problema è troppo grande o troppo piccolo. Siamo qui per te 24 ore al giorno, 7 giorni a settimana.

Chiama 19696

Quando hai bisogno di parlare, chiamare è il modo più veloce

Chatta con noi

Connettiti con un nostro operatore in real-time con la nostra webchat

Scrivici

Preferisci scriverci? Nessun problema, contattaci via e-mail

Clicca e Segnala

Hai trovato
contenuti illeciti
e/o inadeguati?