Dati e report di telefono azzurro


IL FENOMENO DEL CYBERBULLISMO: I DATI DEL CENTRO NAZIONALE DI ASCOLTO

In una società ipertecnologica infatti, in cui le possibilità di connessione sono costanti, gli adolescenti sono abituati ad utilizzare le nuove tecnologie fin da bambini per giocare, comunicare, tenersi aggiornati, imparare, fare acquisti. “Always on”: per relazionarsi con gli amici, esprimersi e comunicare, condividere opinioni, foto e video, a tal punto che spesso i ragazzi sacrificano le ore di sonno per rimanere connessi nella penombra della stanza in piena notte.  

Le nuove tecnologie hanno infatti rivoluzionato linguaggi e comportamenti dei giovani, influenzando di conseguenza le relazioni interpersonali, al punto che spesso la dimensione online ha la stessa valenza di quella reale o si affianca ad essa in modo complementare.  

Bambini e adolescenti passano molto tempo ogni giorno online, come dimostrano sia ricerche internazionali che nazionali: per questo episodi di cyberbullismo in particolare tra preadolescenti ed adolescenti sono cresciuti esponenzialmente negli ultimi anni, come anche lo stesso Centro Nazionale di Ascolto di Telefono Azzurro rileva da alcuni anni.  I bambini e gli adolescenti che contattano il servizio di ascolto e consulenza per problematiche relative ad episodi di cyberbullismo, infatti, dimostrano come il confine tra online e offline per bambini e adolescenti sia estremamente labile.

I dati del Centro Nazionale di Ascolto ci aiutano ad approfondire alcuni aspetti di questo complesso fenomeno.

Per visualizzare il dossier clicca qui

/sites/default/files/Dossier%20Cyberbullismo%20-%20Telefono%20Azzurro.pdf