Violenza tra adolescenti


Dating violence: cos’ è?

Non sempre il rapporto con il/la partner è un'esperienza pienamente positiva: negli ultimi anni si parla sempre più spesso di “dating violence” ovvero di violenza all’interno di una relazione di coppia che sempre più spesso riguarda non solo gli adulti ma anche gli adolescenti.

Si parla di “teen dating violence”, invece, se avviene nella coppia di adolescenti. Chi commette gli atti è il perpetratore, chi viene “danneggiato” è la vittima.

 La natura della dating violence può essere fisica, psicologica/emotiva o sessuale.
  • Fisica: avviene nei casi in cui il/la partner che ne è vittima, viene picchiato, strattonato, o gli vengono dati calci o qualsiasi altra forma di aggressione fisica dal perpetratore. E' capitato al 5,7% degli adolescenti intervistati da Telefono Azzurro e Doxa (2014). La differenza di genere merita un approfondimento: il 7,9% dei ragazzi - a fronte del 3,3% delle ragazze - dichiara di essere stato picchiato dalla partner.
  • Psicologica/emotiva: avviene nei casi in cui il/la partner aggressivo/a minaccia il/la partner o danneggia la sua autostima. Esempi di questo tipo di dating violence sono chiamare con nomi che possono provocare un senso di vergogna di imbarazzo o di vittimizzazione in modo voluto e provocato, o tenere lontano il/la partner dall’affetto degli amici e dei familiari.
  • Sessuale: avviene quando si forza il/la partner ad avere rapporti sessuali senza il suo consenso. E' capitato al 5,7% degli adolescenti intervistati da Telefono Azzurro e Doxa (2014), e più di 1 adolescente su 6 (15,5%) conosce amici a cui è capitato.
  • Stalking: avviene nei casi in cui il perpetratore ricorre a minacce o molestie che causano paura nella vittima.
 
La “dating violence” non avviene solo attraverso aggressioni fisiche, ma può comprendere anche comportamenti perpetrati attraverso le nuove tecnologie, come infastidire ripetutamente inviando messaggi o immagini sessuali al/alla partner o condividendoli online. Il 10,1% dei più di 1500 adolescenti intervistati da Telefono Azzurro e Doxa (2014) dichiara di conoscere qualcuno il/la cui partner ha minacciato di postare in rete foto o video privati se non avesse fatto ciò che gli/le veniva chiesto.
 
Una relazione caratterizzata da forme di violenza come quelle descritte può durare anche per molto tempo. Ci sono forme di violenza di questo tipo che possono iniziare come dispetto o anche solo storpiando il nome. Comportamenti di questo tipo sono spesso considerati parte “normale” della relazione di coppia. Ma questi comportamenti possono evolvere in forme di violenza più gravi come vere e proprie aggressioni fisiche e/o sessuali.
 
Dall'indagine di Telefono Azzurro e Doxa (2014) su più di 1500 adolescenti italiani (52% maschi, 48% femmine) tra gli 11 ed i 18 anni, emerge come al 22,7% del campione sia capitato che il/la proprio/a partner urlasse contro di lui/lei. Il 13,9% riferisce di essere stato/a oggetto di insulti da parte del/della partner, mentre il 32,8% degli intervistati conosce qualcuno che è stato insultato dal/dalla partner.
 
 

Hai trovato la risposta alla tua domanda?


Se non l’hai trovata, scrivici a letuedomande@azzurro.it.
Risponderemo al più presto alla tua email.
Se invece hai bisogno di un aiuto immediato chiamaci all'19696 o ch@atta con noi