Bambini e Media


Come i genitori utilizzano le nuove tecnologie?

Dato il divario generazionale (gap) nell’utilizzo delle nuove tecnologie, come emerge dalle Indagini Nazionali sulla Condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza di Telefono Azzurro e Eurispes 2011 e 2012, spesso i genitori non sono consapevoli di ciò che i figli fanno quando sono davanti al computer. I bambini e gli adolescenti, d’altro lato, sono spesso troppo autonomi e senza figure adulte che sappiano confrontarsi con loro rispetto ad un utilizzo sicuro e consapevole della rete.

1 bambino su 4 ha un computer privato cui non hanno accesso i genitori. Spesso il genitore non conosce neanche le password dei figli più piccoli. 
Le diverse possibilità che le nuove tecnologie offrono, però, hanno di contro la possibilità che i ragazzi vadano incontro a diversi rischi di cui, ancora troppo spesso, non ne conoscono le conseguenze.
 
Gli adolescenti godono di maggiore autonomia nella navigazione. Ma cosa incontrano in internet?
Un terzo dichiara di aver navigato in siti di immagini pornografiche; seguono i siti che incitano alla violenza o al razzismo; in percentuali più basse siti che esaltano l’anoressia o il suicidio. 
Altri hanno avuto problemi per aver diffuso online il proprio indirizzo di casa, il numero di carta di credito o immagini di se stessi nudi. Anche se agli occhi degli adulti questi comportamenti sono assolutamente inadeguati, spesso i ragazzi non sembrano in grado di valutarne i rischi preventivamente, prima di “trovarsi nei guai”

 

Hai trovato la risposta alla tua domanda?


Se non l’hai trovata, scrivici a letuedomande@azzurro.it.
Risponderemo al più presto alla tua email.
Se invece hai bisogno di un aiuto immediato chiamaci all'19696 o ch@atta con noi