Abuso e maltrattamento


Esistono segnali per riconoscere un abuso sessuale?

A dispetto di quanto sostenuto da molti, non esistono “indicatori specifici” che permettano di affermare con certezza che il bambino è stato vittima di un abuso sessuale. 

Nella maggior parte dei casi di abuso sessuale sono assenti tracce organiche segni fisici; più spesso ci si trova di fronte a segnali comportamentali più generali, aspecifici, che indicano che il bambino sta vivendo una situazione di disagio. 
La grande variabilità individuale e le differenti modalità con cui le singole persone possono reagire a un evento traumatico come l’abuso sessuale, fanno sì che non sia possibile determinare l’esistenza di una “sindrome del bambino abusato”: non è quindi possibile definire una precisa sintomatologia manifestata da tutti i bambini vittime di abuso sessuale.
 
Nel caso in cui si sia verificato un abuso, è possibile che il bambino e l’adolescente manifestino improvvisi cambiamenti, come:
  • mostrarsi insolitamente triste e solitario;
  • avere improvvisi cambiamenti nel comportamento e nelle abitudini;
  • lamentare continuamente dolori fisici che non trovano una spiegazione medica (es. mal di testa, mal di pancia);
  • comportarsi in modo particolarmente aggressivo o iperattivo; 
  • avere frequenti disturbi del sonno; 
  • avere un significativo ed improvviso calo del rendimento scolastico e dell’attenzione; 
  • mostrare persistenti comportamenti e interessi sessuali e/o seduttivi inappropriati all’età;
  • avere timore degli adulti (o di un adulto in particolare);
  • sviluppare nuove paure;
  • mettere in atto comportamenti regressivi (es. enuresi, riacutizzazione di paure presenti in fasi evolutive precedenti). 
 
Non è inoltre stato dimostrato che bambini vittime di abusi sessuali tendano a rappresentare atti sessuali, persone nude e genitali nei propri disegni più frequentemente degli altri. Occorre dunque considerare con estrema cautela i disegni dei bambini, a maggior ragione laddove costituiscano il solo campanello di allarme. 
 

Hai trovato la risposta alla tua domanda?


Se non l’hai trovata, scrivici a letuedomande@azzurro.it.
Risponderemo al più presto alla tua email.
Se invece hai bisogno di un aiuto immediato chiamaci all'19696 o ch@atta con noi