Team Emergenza


Il progetto nasce dalla collaborazione con il Child Study Center della Yale University (U.S.A.) e da successive elaborazioni di Telefono Azzurro.

 
Realizzato con il concorso del Ministero dell’Interno come progetto pilota a Treviso (1999), il Team Emergenza si avvale della presenza di professionisti appositamente formati, che intervengono 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno, a fianco delle Agenzie del territorio, nelle situazioni in cui dei minori siano vittime o testimoni di violenze.
 

Gli interventi realizzati

  • Sisma in Emilia Romagna, 2012: L'esperienza di Telefono Azzurro per i bambini colpiti dal terremoto
    Il sisma che ha colpito l'Emilia Romagna ha segnato la vita di migliaia di bambini, adolescenti e delle loro famiglie. Con il susseguirsi delle scosse, protratte per settimane, non sono venute a mancare solo abitazioni e industrie: ad ogni crollo corrisponde la mancanza di certezze, la perdita di un pezzo del proprio mondo. Sono i più piccoli che rischiano di pagare il prezzo più alto. È per questo che abbiamo deciso di essere, ancora una volta, anche nell'emergenza, al loro fianco.
  • Terremoto in Abruzzo, 2009: Telefono azzurro a disposizione dei bambini e delle loro famiglie.Una tragedia come quella avvenuta in Abruzzo non ha portato con sé solo i gravissimi danni materiali alle persone ed alle cose, ma ha colpito a livello psicologico chi ne è stato coinvolto, soprattutto i bambini che sono i più indifesi. Grazie alle esperienze maturate in anni di attività in difesa dei minori, anche a livello internazionale, Telefono Azzurro é intervenuto tempestivamente con una task force composta da operatori esperti sull'assistenza in eventi traumatici e da volontari.
  • L'intervento nei paesi colpiti dal maremoto nel Sud Est Asiatico 2004.
    Nel Dicembre 2004, a seguitodel maremoto che ha devastato i paesi del Sud-Est asiatico, Telefono Azzurro, OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità – WHO), European Society for Child and Adolescent Psychiatry, e International Association for Child and Adolescent Psychiatry and Allied Professions, si sono attivate organizzando una task force di psichiatri internazionali pronta ad intervenire nei Paesi colpiti.
  • L’intervento nel 2002 dopo il terremoto che ha colpito il Molise.
    In quell’occasione Telefono Azzurro e il Cohen-Harris Center for Trauma and Disaster Intervention di Tel Aviv hanno realizzato uno screening della popolazione infantile/adolescenziale nei comuni di San Giuliano di Puglia, Colletorto e Bonefro e, successivamente, un intervento di Class Reactivation Program rivolto alla popolazione scolastica (bambini, corpo docente e famiglie), con la collaborazione degli insegnanti opportunamente formati. Si è trattato di un’esperienza che ha favorito l’elaborazione del trauma legato all’evento all’interno della comunità scolastica, sia in termini di riduzione della sintomatologia post-traumatica, sia in termini di acquisizione di competenze e coping skills da parte dei bambini e degli adolescenti.
  • L’intervento nel 1998 durante l’alluvione di Quindici in Campania, in collaborazione con la Protezione Civile.
    In quella occasione è stato realizzato un progetto di intervento psico-educativo presso la scuola media inferiore “Ugo Foscolo” di Quindici.