Per bambini e ragazzi


Laboratori

Da molti anni l’Associazione S.O.S. Il Telefono Azzurro Onlus si occupa di promuovere i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, per contribuire a creare una società che concretamente rispetti i bambini e gli adolescenti, in linea con i principi sanciti nella Convenzione ONU del 1989. Inoltre, da più di 26 anni Telefono Azzurro crea occasioni di aggiornamento per gli insegnanti e collabora con le scuole promuovendo percorsi educativi per bambini e ragazzi.
I laboratori sono rivolti alla Scuola dell’Infanzia, alla Scuola Primaria ed alle Scuole Secondarie e sono differenziati per fasce d’età, nel rispetto delle esigenze che caratterizzano i destinatari nelle diverse fasi dello sviluppo.
Telefono Azzurro propone una metodologia attiva, che prevede attività diverse come giochi di gruppo, giochi di ruolo, utilizzo di nuove tecnologie, attività grafico-manipolative, problem solving, attività di discussione e narrazione.
 
Le attività proposte, distinte in laboratori ed incontri di informazione, sviluppano le seguenti tematiche:
 

MULTICULTURALITA'

(UNO/DUE INCONTRO/I DI 2 ORE PER CLASSE - SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO)
Laboratorio di integrazione multiculturale che intende valorizzare le diversità come possibilità di arricchimento interculturale. Le attività hanno l'obiettivo di rafforzare il gruppo classe, prevenendo fenomeni di esclusione sociale. 

 

IL FENOMENO BULLISMO

(DUE INCONTRI DI 2 ORE PER CLASSE)
Il laboratorio, proposto alle classi IV e V di Scuola Primaria e alle classi di Scuola Secondaria di primo grado, intende promuovere un processo di cambiamento che interessi l’intero gruppo classe. Si rivolge pertanto non solo ai ragazzi direttamente coinvolti in episodi di prepotenza - in posizione di bulli o vittime - ma anche agli altri compagni quali “agenti di cambiamento”, facendo leva sulle risorse positive della classe, sulla capacità dei bambini e dei ragazzi di provare empatia nei confronti dei compagni in difficoltà e di chiedere aiuto ad adulti di cui si fidano.
 

LA SICUREZZA E L'USO CONSAPEVOLE DI INTERNET

(DUE INCONTRI DI 2 ORE PER CLASSE)
Il modello di attività, proposto alle classi IV e V di Scuola Primaria e alle classi di Scuola Secondaria di primo grado, intende promuovere nei bambini e nei ragazzi la consapevolezza delle potenzialità e delle insidie della rete, per un utilizzo consapevole e sicuro di Internet e delle nuove tecnologie.
 

DIRITTI...CHE FAVOLA!

(UNO/DUE INCONTRO/I DI 2 ORE PER CLASSE)
I destinatari del progetto sono i bambini delle Scuole dell’Infanzia e della Scuola Primaria. Telefono Azzurro propone di realizzare, all’interno delle classi, una serie di incontri rivolti ai bambini che prevedono: la lettura e l’ascolto di favole il cui contenuto sia evocativo rispetto ai diritti dei bambini sanciti nella Convenzione ONU del 1989; un momento di comprensione del contenuto e di rielaborazione. Alla lettura segue un’attività laboratoriale che attraverso la metodologia del gioco aiuta i bambini, e coinvolge genitori ed educatori, a focalizzare la propria attenzione sul tema trattato, elaborandone il significato.
 
 

114: BAMBINI E EMERGENZA

(UN INCONTRO DI 2 ORE PER CLASSE)
Il numero “114 Emergenza Infanzia” é stato istituito con Decreto Interministeriale dai Ministeri delle Comunicazioni, del Lavoro e Politiche Sociali e per le Pari Opportunità e dato in gestione dal 2003 a Telefono Azzurro, da anni impegnato nell’ascolto e nella segnalazione di casi di emergenza nell’infanzia. Nella promozione del 114, la scuola riveste un ruolo di fondamentale importanza. Il percorso, proposto per le classi IV e V di Scuola Primaria e per le classi della Scuola Secondaria di primo grado, si propone di indagare la percezione dei bambini e dei ragazzi rispetto alle situazioni in cui la loro vita, così come quella di altri bambini o adolescenti, può essere in pericolo o a rischio di trauma. Cosa si prova in queste situazioni? Come ci si comporta di fronte alla paura e alla richiesta di aiuto? Il percorso affronterà l’emotività delle situazioni di pericolo, conducendo i ragazzi verso la conoscenza e il corretto utilizzo del Servizio 114 Emergenza Infanzia.